~ Scelte da Emily Dickinson


Emily Dickinson

Toglietemi tutto, ma lasciatemi l'Estasi
Ed io sarò più ricca allora, di tutti i miei Simili.
È giusto ch'io viva così riccamente
Quando alla mia Porta ci sono coloro che hanno di più,
In abietta povertà?

Take all away from me, but leave me Ecstasy
And I am richer then, than all my Fellow men.
Is it becoming me to dwell so wealthily
When at my very Door are those possessing more,
In abject poverty?





Da Gesta così minute,
Un Fiore, o un Libro,
Sono piantati i semi dei sorrisi -
Che fioriscono nel buio.

By Chivalries as tiny,
A Blossom, or a Book,
The seeds of smiles are planted -
Which blossom in the dark.





Se dovessi smettere di portare una Rosa
In un giorno di festa,
Sarà perché al di là della Rosa
Sarò stata chiamata -
Se dovessi smettere di prendere i nomi
Che i miei germogli commemorano -
Sarà perché le dita della morte
Suggellano il mio labbro mormorante!

If I should cease to bring a Rose
Upon a festal day,
Twill be because beyond the Rose
I have been called away -
If I should cease to take the names
My buds commemorate -
Twill be because Death's finger
Clasps my murmuring lip!





Come gli Insonni scrutano l'Est -
Come i Mendicanti godono a un banchetto
Imbandito da golosa fantasia -
Come i Ruscelli nel Deserto, mormorano dolci
A Orecchie troppo lontane per goderne -
Il Cielo alletta chi è stanco.
Come quello stesso Insonne, quando l'Est
Apre il coperchio d'Ametista
E lascia uscire il mattino -
O quel Mendicante, quando è Ospite onorato -
Quelle labbra assetate preme sulla caraffa -
Il Cielo è per noi, se esiste.

As Watchers hang upon the East -
As Beggars revel at a feast
By savory fancy spread -
As Brooks in Deserts, babble sweet
On Ear too far for the delight -
Heaven beguiles the tired.
As that same Watcher, when the East
Opens the lid of Amethyst
And lets the morning go -
That Beggar, when an honored Guest -
Those thirsty lips to flagons pressed -
Heaven to us, if true.





Per ogni estatico istante
Dobbiamo pagare un'angoscia
In pungente e tremante rapporto
Con l'estasi -
Per ogni ora d'amore
Aguzze elemosine d'Anni -
Amari spiccioli contesi -
E Scrigni colmi di lacrime!

For each extatic instant
We must an anguish pay
In keen and quivering ratio
To the extasy -
For each beloved hour
Sharp pittances of Years -
Bitter contested farthings -
And Coffers heaped with tears!





Non sapendo quando l'Alba verrà,
Apro tutte le Porte,
Abbia essa Piume, come un Uccello,
O Frangenti, come una Riva -

Not knowing when the Dawn will come,
I open every Door,
Or has it Feathers, like a Bird,
Or Billows, like a Shore -





Il Mattino spetta a tutti -
Ad alcuni - la Notte -
A un'imperiale esiguità -
La Luce dell'Aurora -

Morning is due to all -
To some - the Night -
To an imperial few -
The Auroral Light -





Per fare un prato va benone un trifoglio e un calabrone,
Un trifoglio, e un calabrone,
E immaginazione.
L'immaginazione da sola basterà,
Se di calabroni penuria ci sarà.

To make a prairie it takes a clover and one bee,
One clover, and a bee,
And revery.
The revery alone will do,
If bees are few.





Presentimento - è quell'ombra lunga - sul prato -
Indicativa che i Soli declinano -

L'Annuncio all'Erba spaventata
Che l'Oscurità - sta per passare -

Presentiment - is that long shadow - on the Lawn -
Indicative that Suns go down -

The Notice to the startled Grass
That Darkness - is about to pass -






Y Si ringrazia il magnifico sito bilingue di Giuseppe Ierolli, TUTTE LE OPERE DI EMILY DICKINSON. Grazie!

Etichette: , ,

0 Commenti:

Posta un commento

Collegamenti a questo pannello:

Crea un link

<< Home

Powered by Blogger